Differenze tra le versioni di "Badîl"

352 byte aggiunti ,  2 anni fa
m
nessun oggetto della modifica
m
m
* {{carpś}} Tgnìr un quêl in sìm'ala punta dal '''badîl''',<ref> {{carpś}} e {{it}} ''Dizionario del dialetto carpigiano'', G. Malagoli e A. M. Ori, Mòdna 2011.</ref>, {{it}} ''Tenere un qualcosa in sospeso''.
* {{carpś}} In [[avrîl]] a mèt el [[gèma|gèmi]] anc la punta dal '''badîl'''<ref>''Ibidem''.</ref>, {{it}} ''In aprile spuntano le gemme anche dalla punta del badile''.
* {{carpś}} 'L è stê dō ōr in sìm'a 'l '''badìl''' perchè i n'saìven indô butèrel ([https://upload.wikimedia.org/wikipedia/eml/b/bb/Badill.ogg <small>scóltel chè</small>]), {{it}} (lett.) ''È stato sul badile due ore perché non sapevano dove buttarlo'', (fig.) ''Appena nato era talmente brutto che non sapevano se gettarlo o tenerlo''.
* {{egl}} Avér-egh na '''śbadilèda''' 'd lavōr da finìr<ref>{{it}} ''Dizionario slang - Bologna in parole e numeri'', dal Fernando Pellerano, Bulògna 2013.</ref>, {{it}} (lett.) ''Avere una sbadilata di lavori da finire'', (fig.) ''Avere moltissimo lavoro da portare a termine''.
 
22 621

contributi