Differenze tra le versioni di "Orasiòun (religiòun)"

m
nessun oggetto della modifica
(Creata pagina con "{{Metacaixa |id=0 |color= |bt1=Carpśàn |bticona1=16px |ps1= __NOTOC__ {{dialort | dial=Carpśàn}} File:BenedictineVespers.jpg|360px|thumb|rig...")
 
m
 
====Ruziunzèina natta natta====
{{CITAZIONE2|Ruziunzèina natta natta<br>la vel pió ch'an fa 'na Massa.<br><br>A la famm dir a Sant'Ana,<br>San Pir al la ciama,<br>San Jusef al gh'arispand.<br><br>Broch in zél e dét in fand<br>aqua dal mer<br<>pumèin dal ter<br>funtana dal Paradis<br>beet cal cor ch'la dis.<br><br>Chi la dirà treintanov volt<br>la sira dla Vizeglia ed Nadel<br>préma d'ander a zner<br>l'alvarà un'alma<br>d'ind al pèin dal Purgatori<br>e al la metrà in Paradis.<br>Beet cal cor ch'la dis.<ref>{{spil}} e {{it}} ''"Le orazioni della nonna"'', [[Spilambèrt]], 24 ed śùgn dal 2014, paǵ 8.</ref>|Orazioncina netta netta<br>vale di più che non fa una Messa.<br><br>La facciamo dire a Sant'Anna,<br>San Pietro la chiama,<br>San Giuseppe le risponde.<br><br>Presa in cielo e detta in fondo<br>acqua del mare<br>pomini delle terre<br>fontana del Paradiso<br>beato quel cuore che la dice.<br><br>Chi la dirà trentanove volte<br>la sera della Vigilia di Natale<br>prima di andare a cenare<br>toglierà un'anima<br>dalle pene del Purgatorio<br>e la metterà in Paradiso.<br>Beato quel cuore che la dice.|'''''"Le orazioni della nonna"''''', [[Spilambèrt]], 2014|DIALETTO={{it}}|LINGUA={{spil}}}}<br>
 
====Sgnōr, a vag a lêt====
22 956

contributi